Chat with us, powered by LiveChat

A seguito della sentenza dell’Antitrust europeo lo scorso anno, Google ha creato un programma per far sì che, da settembre 2017, i siti di shopping comparativo quali Kelkoo appaiano nella pagina dei risultati di ricerca generali. L’obiettivo di questa iniziativa vuole essere l’aumento della competizione nello spazio di Google dedicato agli annunci Shopping in modo che gli annunci non siano solo “by Google””)

Google ha confermato di offrire tariffe favorevoli di CPC agli inserzionisti che usano il nuovo formato di Shopping Comparativo. Si prevede una riduzione del 15-20% sui CPC degli inserzionisti che occupano la stessa posizione nei risultati di Google Shopping. Per incoraggiarli, Google sta anche offrendo un credito per annunci fino a 32.000 euro ogni 30 giorni, basato su un confronto spesa mensile con la spesa degli inserzionisti, tramite il nuovo formato di Sito web comparativo.

La Commissione europea sta palesemente esercitando pressione su Google perché si faccia leva sul miglioramento della quota impressioni dei siti web di shopping comparativo alternativi nella pagina dei risultati di ricerca generali. Tale iniziativa dovrebbe risultare particolarmente allettante per gli inserzionisti che, per una volta, vedono una potenziale riduzione dei costi mediatici su Google. Un numero crescente di rivenditori europei, tra cui Sainsburys Argos nel Regno Unito, stanno approfittando di questa opportunità lucrativa.